Welcome
staffilococco-aureo

CBG E STAFFILOCOCCO

Nonostante non ci sia ancora uno studio pubblicato, medici e scienziati hanno trovato che il CBG, Cannabigerolo, uno dei tanti cannabinoidi contenuti nella cannabis sativa, sia in grado di curare l’infezione da MRSA, ossia lo staffilococco aureo.

Il cannabigerolo CBG , come il CBD è un cannabinoide non psicoattivo, ad un primo superficiale studio sembra avere alti poteri per contrastare i superbatteri.

La ricerca è stata effettuata da McMaster University in Ontario esaminando 5 cannabinoidi tra i quali il CBG è risultato essere l’unico a sradicare lo Staphylococcus aureus (MRSA), un batterio che è solo l’inizio di molte infezioni che potrebbero essere fatali.

Nella prima parte di studio il CBG è riuscito a uccidere i microbi MRSA e altre cellule che in genere sono resistenti ai farmaci antibiotici tradizionali.

In una seconda parte di studio, utilizzando topi da laboratorio, hanno visto come il CBG poteva trattare infezioni da MRSA come l’antibiotico vancomicina, inoltre se combinato con la polimixina B è in grado di uccidere anche i batteri Gram-negativi, ed i superbatteri.

Il team di medici, microbiologi e ricercatori a capo della ricerca ha detto però che c’è molto lavoro da fare in quanto questi sono studi davvero molto superficiali, e necessitano futuri approfondimenti, tuttavia si sono dimostrati molto positivi poichè questa potrebbe rivelarsi una nuova strada da percorrere visto che i batteri mutano e le infezioni sono sempre più difficili da debellare con i normali antibiotici.

Speriamo quindi che in futuro proseguano lo studio sul legame di CBG e staffilococco .

La canapa salverà il mondo 🙂

Peace!

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *