Welcome
lubrificante naturale cannabis thc

LUBRIFICANTE NATURALE CON THC

Spesso, quando mi trovo a parlare degli effetti del thc della cannabis con amici, cado sempre sull’argomento sesso. Io ritengo di avere una vita sessuale mediamente attiva e fortunatamente, nonostante 16 anni di convivenza ,3 figli e la routine inevitabile, io e mia “moglie” facciamo ancora scintille sotto e sopra le lenzuola ;). Sicuramente un paio di tiri di buona erba, a volte, ci danno un boost che amplifica il rapporto sia fisico che mentale. Dopo qualche test con lubrificanti al silicone, e dopo alcuni problemini cutanei, siamo passati ad un lubrificante naturale, al momento olio di mandorla. Purtroppo in Italia non esiste la possibilità di acquistare un lubrificante naturale con thc.

Sempre parlando con amici scopro che non per tutti vale questo, intendo il link erba/sesso, sia maschi che per femmine. Ossia, ad alcuni miei amici dopo aver fumato, fare sesso è l’ultima cosa che gli passerebbe per la testa, alcuni di loro hanno persino un calo di libido, mentre altri come me hanno sia un incremento di libido che di prestazione e diventano veri lupi mannari! ( “in chiappe” al viagra!).

A prescindere dal tipo di erba fumata, sativa o indica (noi preferiamo sativa), quello che ho notato nel corso degli anni è che l’effetto e la conseguente “esperienza sex” dipende anche da altri fattori, non ultimo il proprio stato mentale, emotivo, di stanchezza, di voglia. Un altro fattore a mio avviso importante, tra l’altro oggetto di recenti studi, è che per individuare l’erba più indicata per il sesso bisognerebbe basarsi anche sui terpeni.

Noi, come coppia, abbiamo sicuramente riscontrato che tra i vari strain testati la super lemon haze della GHS è una di quelle che più ci piace e guardando i vari ultimi studi sembra proprio che gli strain ad alto contenuto di limonene siano i più indicati per il sesso. Sarà una coincidenza, ma noi lo abbiamo riscontrato senza saperlo; inoltre non sappiamo nemmeno quanto limonene ci sia nella SLH ma di sicuro l’aroma agrumato e limonoso è presente.

Quindi per non andare troppo off topic (tornerò sicuramente a parlare di sesso e cannabis in futuro perchè è il motivo per cui ancora a volte fumo) torniamo a parlare dei lubrificanti a base di cannabis con thc e cbd in cui mi sono recentemente imbattutto.

Qualche settimana fa mi sono imbattuto in un articolo dove una ragazza in un blog scriveva riguardo alla propria esperienza dopo aver applicato del “cannabis lube” alla propria vagina (labbra e clitoride) e di come durante il rapporto con il partner gli abbia chiesto di andare più lentamente in quanto il/la clitoride fosse molto più sensibile del normale.

Un altro articolo che non sembra essere una marchetta al prodotto è questo blog australiano dal simpatico titolo <I got my vagina stoned with weed lube….> nel quale viene proprio menzionato il prodotto in cui mi sono imbattuto io ossia il FORIA PLEASURE.

foria pleasure lubrificante cannabis con thc

Foria Pleasure è composto principalmente da olio di cocco e cannabis quindi può essere anche edibile, qui leggete anche di una tipa che lo ha pure bevuto avendo uno stone da paura. Stando alle recensioni Foria è IL LUBRIFICANTE naturale con THC più accreditato.

Attenzione! è impossibile acquistare un qualsiasi lubrificante naturale con thc a meno di non risiedere in California o Colorado ed averne una ricetta medica per la richiesta, quindi scordatevi di poterlo acquistare in altri modi, nemmeno negli stores sul dark web sono presenti, ma su youtube è pieno zeppo di video per un DYI (Do It Yourself) cannabis lube.

Sul sito di FORIA è tuttavia possibile acquistare il loro lubrificante Foria Awaken al CBD, ma cercando i rete troverete molte più recensioni personali di donne entusiaste del lube al THC che quello al CBD.

Come Foria esistono almeno tre o quattro forti competitor ma Foria è quello su cui ho trovato maggiori rece su google e youtube.

Questo è uno dei classici prodotti che a mio avviso dovrebbe essere reso disponibile anche in Italia, con prescrizione medica. Ma sono fiducioso che i prossimi anni saranno sicuramente più rosei per la cannabis in Italia, se tutto fila come sempre, anche in questo caso potremo fare il fanalino di coda dell’Europa, ma anche noi ci arriveremo ad “un’ apertura”.

Se solo penso alla maggior parte di mamme che si scatenano “frustrate” nei gruppi wapp di scuole ed asilo dei miei figli, beh… un prodotto del genere potrebbe sicuramente aiutarle a distendere le loro pareti “parietali” 😉 ovviamente poi serve la materia prima 😉 ma in caso di assenza la stessa amazon è piena di sexy toys “next gen” in grado di procurare piacere.

Tornando a parlare di lubrificanti, reputo che un lubrificante alla cannabis, anche solo al CBD, e qualsiasi altro lubrificante naturale sia meglio di quelli al silicone che spesso provocano candide o la comparsa di altri funghi o problemi cutanei. Foria e prodotti affini devono essere però applicati un bel po’ prima del rapporto, circa 30-40 min.

Durante il mio “surfare la rete” preso bene da tutte le info trovate sui lubes naturali ho trovato che sul mercato oltre a quelli composti con la cannabis esistono un due / tre prodotti considerati davvero TOP e prodotti da aziende che nel mondo “organic” sono molto accreditate.

Uno di questi, che ho acquistato e di cui porterò prossimamente recensione è Flowmotion, me lo stanno spedendo dalla NUOVA ZELANDA, che sui prodotti organici devo dire è al top (famosa di recente per il miele di manuka).

<Il lubrificante organico “FlowMotion”, prodotto da “Alaron Products” a Nelson, in Nuova Zelanda, è stato certificato al 99% organico e introdotto sul mercato a giugno 2014. FlowMotion è uno dei due lubrificanti organici certificati “BioGro NZ” nel paese. In Nuova Zelanda, BioGro NZ è il principale certificatore di prodotti organici e risulta accreditato a livello internazionale.[fonte]>

Un altro dei prodotti sopra citati è il Divine9 famoso per contenere carragenina (un potente inibitore dell’infezione da papillomavirus umano e che potrebbe inibire la trasmissione del virus HIV) ed infine l’ Aloe Cadabra.

Vi saluto e vi lascio alle note di una canzone che mi sembra molto appropriata. 😉

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *